Programmi di Affiliazione: quali sono i migliori?

Programmi di Affiliazione: quali sono i migliori?

Il Programma di Affiliazione è un servizio che può essere offerto da un portale o da un eCommerce. 

Attraverso una semplice iscrizione – generalmente gratuita – si viene accettati dal programma in questione e si ha la possibilità di vendere i prodotti del portale o dell’eCommerce, guadagnando una commissione su ogni prodotto venduto.

Ma quali sono i Programmi di Affiliazione migliori? Sono innanzitutto quelli che ti permettono buoni guadagni senza troppe difficoltà e senza sprechi di tempo

Il GROSSO problema di molti programmi di affiliazione che troviamo online è che arrivati al momento del pagamento questi iniziano a sparire e non pagare più le varie commissioni maturate, ricorda questo consiglio ancora prima di iniziare, quando il programma di affiliazione inizia a ritardare nei pagamenti a meno di problemi strutturali di terzi, è arrivato il momento di abbandonare il suddetto programma di affiliazione prima di vedersi sparire alcuni mesi di lavoro.

Ho raccolto in questo articolo i programmi di affiliazione che ho utilizzato o utilizzo attualmente senza nascondere il tutto dietro al solito codice promozionale, i programmi di affiliazione che ho raccolto in questo articolo verranno aggiornati costantemente onde evitare di mantenere un programma che magari è stato chiuso o ha smesso di pagare le commissioni.

Qui di seguito troverai una lista dei Programmi di Affiliazione che rispondono a queste caratteristiche. Leggila con attenzione e scegli quella che fa per te!

Ovviamente gran parte dei metodi di affiliazione qui riportati han bisogno di un sito web per funzionare correttamente, sia per un fattore “funzionale” sia perché la “pesca a strascico” sui social non funziona più come una volta, dovrete quindi attrezzarvi per avere tutti gli strumenti necessari al corretto funzionamento delle campagne.

I migliori programmi di affiliazione

Partiamo dal presupposto come detto sopra, che di programmi di affiliazione ne esistono veramente tanti, anche se al momento la maggior parte di questi è in lingua inglese, quindi se non siete avvezzi potrebbe essere difficile gestirli, ma per lavorare online un minimo di inglese bisogna conoscerlo.

I più conosciuti molte volte però sono gli unici che realmente al momento del “payout” vi faranno trovare i soldi sul vostro conto corrente. (Vi basta una postepay evolution per farvi pagare, l’importante che ci sia un iban collegato alla carta che volete utilizzare)

(Inutile nasconderci sul fatto che molte volte le opportunità di fare soldi online sono delle vere e proprie truffe, durano qualche mese e nel momento di massima espansione spariscono velocemente con il malloppo)

Quindi molte volte ci rimane solo la possibilità di fare affiliazione sulle piattaforme che utilizzano tutti, entrando quindi in un loop non piacevole di concorrenza, che essendo noi alle prime armi, è sempre una rottura di balle.

Ovviamente tutti i programmi di affiliazione hanno bisogno di un tempo tecnico ne quale voi sperimentate e imparare a settare al meglio il tutto, è molto difficile infatti che i guadagni derivanti da queste campagne arrivino immediatamente a vicolo chiuso, con l’affiliazione dovrete impegnarvi un minimo per avere una rendita durevole e che possa sostenere le eventuali spese che avete sostenuto (Hosting, Articolista, Link Building se usate un sito) e (Ads su Facebook se fate affiliazione tramite i social)

Non vi posso assolutamente promettere che se seguite i consigli e la mia opinione anche voi arrivate a guadagnare una cifra rispettosa in questo campo, per farlo ci vuole impegno e costanza, senza di essi infatti molto probabilmente state solo buttando via soldi per l’ennesima volta.

Dal canto mio vi posso dire che i primi risultati seri sono arrivati dopo almeno 6 mesi e due ore al giorno di studio e prove, questi sono penso fattori imprescindibili se vogliamo lavorare attivamente e avere un ritorno da questa attività.

Un pò come quando si parla di guadagnare su Youtube o dei guadagni sulla piattaforma Twitch, questi vengono ovviamente dopo tempo e dedizione che gli streamer e i creatori di contenuti ci mettono per gestire e portare un format continuativo a farlo diventare “di successo”, il fattore maggiore è sempre la costanza, i risultati tendono sempre ad arrivare dopo un periodo di limbo che si può calcolare in almeno 6 mesi.

(Nel contesto ho evitato di parlare dei guadagni su facebook che al momento sono solo per i creatori di contenuti che portano “giochi” online, quindi riservati ad una nicchia molto estrema dei creatori di contenuti)

Vediamo però ora quali sono i programmi che possono fare al vostro caso nel momento che decidete di investire sull’affiliazione come nuovo lavoro nel campo digitale.

Affiliazione Amazon

Amazon è di sicuro il Programma di Affiliazione più famoso. Utile per blog, video recensioni e per un tipo di promozione basato sulla SEO

I potenziali guadagni che offre non sono altissimi, ma rimangono su cifre medio-basse. Ci aggiriamo intorno a una percentuale massima del 10%.

C’è sicuramente da dire che l’espansione di Amazon vi apre un mercato veramente enorme, tutti conosciamo qualcuno che compra su amazon e se facciamo questo ragionamento in “grande” c’è veramente un mercato enorme che si apre e ci permette di avere un mercato “enorme”

Tra gli aspetti positivi c’è di sicuro la semplicità. Facile iscriversi e facile vendere i prodotti di Amazon per la sua autorevolezza. Le persone si fidano di questo marchio che vende qualsiasi cosa.

Uno dei lati negativi è invece l’assenza del tracciamento dei cookie. Questo significa che se l’utente compra il prodotto da te promosso quando la sessione attiva è scaduta, la commissione verrà perduta.

Un altro lato negativo è la non possibilità di monetizzare con amici e parenti, la trovo una cosa abbastanza inutile perché comunque amazon prende le commissioni sul venduto, e magari quel parente ha comprato da quel link perché noi siamo esperti del settore che trattiamo.

Quando facciamo affiliazione con amazon dobbiamo fare attenzione a non comprare noi e non far comprare i nostri familiari dal link, c’è sicuramente il forte rischio che ci bannino dalla piattaforma perché si tratta di una pratica vietata.

Mio consiglio: il sistema delle affiliazioni con amazon funziona molto bene, le % sono basse niente da dire e bisogna fare un lavoro molto approfondito per trovare il giusto prodotto e la giusta nicchia da monetizzare in modo proficuo. Il sito non può monetizzare se non ha un focus completo e molto targettizzato sull’utente che viene a visitare il nostro portale.
Innegabile il fatto che per monetizzare seriamente serve una buona dose di visite al vostro sito web, un fattore che però può essere sicuramente positivo è che il sito monetizzato con amazon può essere facilmente convertito ad altre affiliazioni senza grossi problemi.
Da evitare in accoppiata con banner ads.

Link non monetizzato: Amazon affiliate

Builderall

Builderall è una piattaforma che consente di avere un set completo di strumenti per il marketing e per lavorare online, una funzione che sicuramente negli ultimi due anni è diventata fondamentale col grosso bum della rete.

Sul mercato delle piattaforme che offrono affiliazione è sicuramente una delle cenerentola ma che ha avuto un successo veramente importante nel breve periodo, un sistema di affiliazione in continua evoluzione che lo rende sicuramente un prodotto interessante anche per via della tipologia di prodotto che vi permette di sponsorizzare.

Il guadagno offerto è molto alto e gli strumenti di vendita online che mette a disposizione sono vari: dai Funnel alla Landing Page, dalle Grafiche fino all’Email Marketing e a Facebook Bot.

Sul primo acquisto è previsto il 100% di commissioni e il 30% a ogni rinnovo con possibilità di avere un ulteriore 30% se chi ha acquistato ha degli affiliati. Bonus a parte.

A Builderall si accede con un programma di affiliazione che prevede due tipologie di piani. La prova è gratuita per una settimana.

Consiglio: Builderall è apertamente un programma di affiliazione che si antepone esclusivamente per chi lavora o vuole lavorare online, quindi questa affiliazione vende e deve essere “spammata” nelle situazioni adatte come una opportunità di lavoro o di avere un grosso set di strumenti per lavorare e guadagnare online.

Link non monetizzato: Builderall

AliExpress

Anche AliExpress è nuovo, il marketplace di cinesate più famoso al mondo probabilmente, la sua forza è sicuramente la presenza di qualsiasi prodotto possibile e immaginabile ad un prezzo molte volte veramente irrisorio, su questo portale che può ben definirsi “l’amazon cinese” possiamo trovare qualsiasi categoria, e su qualsiasi categoria viene elargita l’affiliazione.

I guadagni che si possono ricavare sono medio-bassi, ma le percentuali offerte sono sicuramente più alte di quelle di Amazon.

Consigliato per siti generici e SEO, il metodo più efficace per vendere prodotti su questo marketplace è il Dropshipping attraverso piattaforme come Shopify.

Ovviamente anche in questa piattaforma come quella di amazon puntiamo al fattore visite, sempre più utenti si riforniscono da Aliexpress e comprano comodamente moltissima merce sulla piattaforma cinese più famosa.

Le % arrivano anche su questa piattaforma al 10% circa, basti però pensare che molte volte l’utente viene scoraggiato nell’acquisto da questa piattaforma per la lunga se non lunghissima attesa che passa dall’ordine alla consegna del prodotto.

Ha una sua piattaforma proprietaria che rende l’affiliazione molto semplice e molto comoda sia per la gestione dei link di affiliazione sia per poter monitorare gli incassi e le statistiche.

Link non monetizzato: Aliexpress Affiliate

ClickBank

ClickBank è uno dei Network di Affiliazione più validi. I guadagni sono medi, ma le commissioni previste sono tra le più alte in assoluto, si può arrivare fino al 75%.

Le tipologie di promozione più adatte sono Advertisement, Email Marketing, gruppi Facebook, Video

L’unico problema di questo portale è che i prodotti in lingua italiana sono pochi e districarsi tra vari prodotti “spammy” non è sempre facile.

Consiglio: Per questo programma di affiliazione dovreste essere un pò poliglotti, l’assenza di molte campagne in Italiano ci obbliga a cercare le vendite sul mercato mondiale che sicuramente ha una maggiore possibilità di espansione visto il mercato ma che sicuramente senza conoscere la lingua ci può venire molto difficile.

Link non monetizzato: Clickbank

Affiliazioni CPA

Le affiliazioni CPA sono utili per chi ha difficoltà a vendere prodotti in affiliazione. Attraverso di esse, si può guadagnare in maniera alternativa: invitando le persone a iscriversi a un altro sito o a scaricare un trial gratis. 

Una commissione guadagnata ogni volta che l’utente compirà  l’azione in questione. Sicuramente più bassa rispetto ai programmi elencati fino ad ora, ma con un tasso di conversione più conveniente.

I migliori del settore sono di sicuro MaxBounty, ClickDealer e AffiliateAxe ma non è semplice averne accesso. La non semplicità all’accesso di queste piattaforme le rende sicuramente appetibili se vogliamo iniziare a investire e sperimentare in questo campo, molti portali che accettano “tutti” molte volte si differenziano per una gestione discutibile e molti termini non chiari, basti pensare che anche l’affiliazione di Amazon ha stretto le maglie sugli ingressi e la concessione delle api.

Link non monetizzato: MaxBounty

Link non monetizzato: ClickDealer

Link non monetizzato: AffiliateAxe

Servizi di Hosting

I servizi di hosting sono interessanti per coloro che lavorano alle prese col web, essenzialmente è un mercato completamente in continua espansione, perché ormai tutti vogliono diventare “blogger” o cercare di fare i soldi online e come sappiamo bene, un blog è sicuramente un buon investimento nel tempo se trattato come si deve.

I guadagni sono medi, le promozioni più adeguate sono i blog e la SEO. In termini di percentuale siamo intorno al 40%, oltre all’opzione del pagamento di una quota fissa per iscrizione che di solito è di minimo 40/50 euro.

Qualche nome? Di sicuro SiteGround, Hostgator e GoDaddy.

Questi sono quelli che in proporzione pagano di più, anche se ovviamente tutti i siti web ormai hanno un loro programma di affiliazione interno quindi potete benissimo consigliare l’hosting che utilizzare senza grossi problemi.

Io personalmente propongo molto volentieri il programma di affiliazione di Serverplan e di HostingOne, i due programmi che attualmente utilizzo maggiormente se devo consigliare un hosting ad un amico o ad un conoscente, consiglio questi perché sono hosting che utilizzo sia per i miei siti web sia per i miei clienti.

Consiglio:Io consiglio solo hosting che utilizzo, questo perché anche se il guadagno sicuramente non fa schifo, preferisco consigliare solo prodotti che sto utilizzando e sui quali posso avere un focus sui pro e i contro che tutti gli Hosting hanno. Quindi il mio consiglio è quello di mettere l’affiliazione dell’hosting sul quale stai lavorando e sul quale puoi avere una forte reattività nelle modifiche del caso.

Link monetizzato a Serverplan: Serverplan

Link monetizzato a HostingOne: HostingOne

Social Network- grandi network

Grandi possibilità di guadagno e di crescita offre il mercato dei Social Network, in particolare Instagram.

Ipotesi prevedibile che può essere sfruttata per le Affiliazioni grazie a piattaforme che offrono servizi di promozione di pagine e di profili socialcon conseguente aumento di interazioni come like, follower e visualizzazioni.

Una delle più serie è rappresentata da BCUBE Agency. Un semplice click sulla voce “Diventa un affiliato” permette di iscriversi

Il mondo dei Network è fatto anche di grandi network di affiliazione: CJ Affiliate, TradeTracker e TradeDoubler. Realtà che collaborano con quasi tutte le aziende presenti sul mercato.

Siti di viaggi

Piattaforme indicate per chi opera nel settore viaggi/travel sono Booking e Airbnb.

Il guadagno può essere sostanzioso e la promozione può avvenire attraverso la SEO, i gruppi di Facebook, i blog e i social come Instagram o attraverso lo strumento dell’Email marketing. 

Per aderire a queste piattaforme però abbiamo bisogno necessariamente di un blog o un sito web che vi aiuti ad appoggiare l’affiliazione.
Inoltre è fondamentale portare un valore aggiunto al tuo visitatore, non possiamo pensare di realizzare un blog travel con articoli e fotografie prese da altri e sperare che possa rendere.

In questo caso l’accoppiata foto-articolo di esperienza vissuta ha sicuramente un valore maggiore rispetto ad un blog statico che raccoglie informazioni e le indicizza solo per i motori di ricerca, quindi va sicuramente curata e ampliata la parte emozionale, affiancandola a siti web ricchi di informazioni e dettagli per i viaggiatori meno esperti.

Consiglio: se siete dei viaggiatori e/o avete parecchie foto di diverse vacanze può essere sicuramente un buon punto di partenza ma facciamo sempre attenzione a non vivere di un solo posizionamento. In molti casi un blog travel deve poter vivere sia di blog sia di social in modo contemporaneo.

Info-prodotti

Uno dei mercati in forte espansione è quello dell’eLearning.

(In questo articolo raggruppo essenzialmente due cose, si parla sempre di corsi e di prodotti per la crescita personale e lavorativa, potete infatti promuovere dei corsi fatti da voi o dei corsi che sono già in vendita sulle classiche piattaforme che ti elenco dopo, fate ovviamente attenzione quando promuovete un corso vostro, ci sono moltissimi gruppi dove vendono corsi a pagamento a pochi euro in condivisione, fai bene attenzione a come vendi e come organizzi i vari bonus)

Sempre più persone decidono di formarsi online, specie durante il difficile periodo dell’emergenza da COVID-19 nel quale i corsi a distanza sono diventati sinonimo di sicurezza per la salute.

Uno dei portali più famosi nel mondo per lo sharing di video corsi è Udemy che si appoggia a un altro network di affiliazione: Rakuten.

Altre piattaforme celebri sono Skillshare, corsi.it o LifeLearning.

Una media del 30% o 50% di commissione per la vendita di corsi e servizi o di 10 dollari per iscritto. In apparenza troppo poco per pensare a guadagni seri. Ma considerando che un’iscrizione costa circa 8 euro al mese e dà accesso a tutti i video, si tratta di un affare.

Molti al posto di appoggiarsi a piattaforme per la rivendita dei corsi scelgono di creare loro dei corsi sulle materie più disparate possibili, ci sono info-corsi che spaziano dal macellaio alla gestione di gelaterie e cosi via, nessuno rimane senza un buon info corso e anche voi potete creare il vostro info-corso senza tanti problemi.

Basta infatti dotarsi di una buona videocamera, luci adatte e una buona idea per iniziare a produrre contenuti di livello per i nostri seguaci.

Consiglio: sicuramente parliamo di una pratica in larga espansione, gli info-prodotti e gli info-corsi sono una pratica che possono essere realizzata da tutti quelli che hanno un minimo di esperienza nel settore che vogliamo formare. Sicuramente c’è una buona espansione del mercato e una volta trovata la propria nicchia c’è una possibilità di espansione rapida, un contro può essere la difficoltà nell’intercettare il cliente e il settore.

Envato Market

Nel mondo della grafica, dei web designer, dei video maker e dei marketer Envato Market è tra i più celebri. È infatti il più grande marketplace per prodotti digitali, quali i template per siti web, plugin, foto e di recente anche video tutorial.

Ogni prodotto venduto per loro dà il 30%. Il guadagno a cui si può aspirare è medio, la promozione consigliata è quella rappresentata da siti specializzati, blog, SEO e Email Marketing.

Ideale da affiancare alla vendita degli Hosting in affiliazione perché il settore si accomuna molto bene, da fare attenzione ovviamente a dove e a che Hosting consigliamo, se associamo il nostro nome in qualità di esperti e consigliamo un Hosting solo per la % ne può sempre andare della nostra reputazione.

Consiglio: Sicuramente Envato è una garanzia per questa tipologia di prodotti, dai temi alle foto e agli audio, offre una carrellata completa di quello che ti può servire se vogliamo fare un sito web completo, non è difficile da utilizzare e installare i temi di envato per wordpress non è assolutamente difficile come ho già spiegato in questo articolo. Ovviamente questa tipologia di affiliazione tratta un argomento di nicchia, va inserito nel campo dei prodotti web e della gestione di un blog.

Awin

Awin è sicuramente uno dei programmi (Piattaforma in questo caso) di affiliazione che possono aiutarci a servire sui siti multi-categoria il maggior numero di affiliazione in base all’articolo che stiamo promuovendo.

Awin è una piattaforma che raggruppa tutti i programmi di affiliazione dei maggiori brand che non hanno una piattaforma loro e quindi si appoggiano ad Awin per la gestione delle creatività e al tracciamento dei link.

Non tutte le campagne sono disponibili da subito e bisogna quindi iscriversi ai vari programmi che ci interessano che hanno la facoltà di accettarci o meno anche in base al nostro sito e ai valori che attualmente ha.

Su Awin troviamo la possibilità di inserire l’affiliazione per: Italo treno, Shein, Stradivarius, e moltissimi programmi di finanza, assicurazioni e altro.

Trovate la lista completa dei programmi di affiliazione a questo link.

Lista programmi affiliazione Awin

Molto probabilmente se siete nel campo delle affiliazione da qualche anno, vi ricorderete meglio il nome Zanox, è da questo infatti che nasce Awin, l’accorpamento di due grandissime piattaforme per l’affiliazione, Zanox e Affiliate Window.

Consiglio: Awin è un programma particolare, non è sicuramente facile, serve una buona quantità di traffico, il fattore positivo della affiliazione di awin è la possibilità di inserire un multi affiliazione nelle varie pagine con una varietà diversa di prodotti e di consigli. Se hai un sito multi-categoria che abbraccia più campi, Awin può essere una buona soluzione.

In conclusione

Allora, parliamo.

(L’articolo è bello corposo, con parecchie parti che vanno e devono essere applicate su diverse strategie)

L’affiliazione è sicuramente una buona opportunità di fare soldi se lavoriamo al pc e vogliamo svoltare la nostra vista, ovviamente prima di iniziare seriamente con un grosso budget vi consiglio di fare qualche esperimento cosi da farvi trovare già pronti al momento del lancio.

Amo dire quello che penso, si tratta comunque di una bella opportunità di creare una rendita anche piccola ma che si possa accorpare al nostro primo lavoro, ricordiamoci che se dobbiamo fatturare i proventi della affiliazione possiamo emettere la ritenuta d’acconto come ti spiego in questo articolo.

Con l’affiliazione infatti si possono fare moltissimi soldi, pochi soldi o la giusta quantità di soldi per vivere o per togliervi degli sfizi.

Se hai trovato interessante questo articolo e/o hai delle domande le aspetto volentieri nei commenti, ti chiedo solo di condividere questo articolo sulla tua pagina social per permettermi di crescere.

Leave a Reply

Your email address will not be published.