Home / Business / Carta Postepay: tutto quello che c’è da sapere

Carta Postepay: tutto quello che c’è da sapere

/
221 Views

La Postepay è la carta prepagata ricaricabile di Poste Italiane, che milioni di italiani hanno attivato per poter effettuare acquisti in tutta tranquillità. Infatti utilizzare una carta prepagata, soprattutto per gli acquisti online, mette almeno parzialmente al riparo da spiacevoli inconvenienti che potrebbero capitare.

Prodotti Postepay

Le principali carte Postepay sono fondamentalmente tre: Standard, Junior ed Evolution.

Postepay Standard. E’ la prima tipologia di carta Postepay introdotta sul mercato nel 2003 da Poste Italiane. Gira sul circuito VISA e VISA Electron ed Ë attivabile da maggiorenni al costo di 10 euro di attivazione più una ricarica minima di 5 euro.

Postepay Junior. E’ la versione della prepagata per i minorenni. Come la versione Standard può effettuare pagamenti e prelievi su circuiti VISA e si può intestare ad un minorenne accompagnato da un genitore al costo di 5 euro con 5 euro di minima ricarica.

Postepay Evolution. E’ la versione avanzata della carta, con possibilità di ricevere e disporre bonifici. Gira su circuiti di pagamento Mastercard ed è attivabile pagando 5 euro di attivazione pi˘ 5 euro di minima ricarica, in aggiunta al canone annuo di 12 euro.

Altre postepay

Poste Italiane dispone anche di altri prodotti Postepay. Il più importante Ë sicuramente quello offerto dalla carta Postepay Connect che, con un canone annuo (che si aggira attorno ai 70 euro), offre nello stesso pacchetto la Postepay Evolution e la sim di Poste Mobile. Altre Postepay sono io Studio (in collaborazione con il Ministro Istruzione Università e Ricerca che è riservata agli studenti) e quelle riservate alle imprese come le Postepay Evolution Business e Impresa.

La ricarica

La carta Postepay si può ricaricare attraverso diverse modalità. A seconda del canale scelto ci sarà una commissione da pagare per il servizio di ricarica.

Ecco di seguito dove si può ricaricare una qualsiasi carta Postepay:

  • Ufficio Postale (costo 1 euro)
  • ATM Postamat (costo 1 euro)
  • Ricevitorie Lottomatica Sisal (costo 2 euro)
  • Tabacchi convenzionati di Banca 5 (costo 2 euro)
  • Da applicazione smartphone†(costo 1 euro)
  • A domicilio (costo 1,70 euro)
  • Via Paypal (ricarica gratuita)

Per le postepay Evolution, per le quali sono previsti servizi aggiuntivi, è possibile eseguire una ricarica attraverso la disposizione di un bonifico. In tal caso non si pagherà nessuna commissione per ricarica eseguita, ma solamente l’eventuale costo del bonifico.

Per maggiori informazioni è consigliabile consultare questo articolo sul portale di Poste Italiane spiega nel dettaglio quali sono tutte le modalità di ricarica postepay disponibili.

Saldo Postepay

E’ sempre utile tenere sotto d’occio quanti soldi residui si hanno sulla proprio carta prepagata. Il saldo della Postepay Ë sempre consultabile attraverso differenti canali.

Se si dispone di un account sul sito di Poste Italiane si può controllare il saldo su:

  • sito Poste Italiane
  • sito Postepay
  • Applicazioni smartphone (Postepay e BancoPosta)

Se non si ha un conto online su Poste Ë comunque possibile controllare il saldo in altro modo:

  • in ufficio postale
  • da ATP Postamat
  • da SIM Poste Mobile (a pagamento)

Per conoscere nello specifico tutte le modalità per controllare il saldo della Postepay sarebbe utile leggere questo articolo di Libretto di Risparmio, dove Ë descritto nel dettaglio come si deve procedere per eseguire questa operazione a seconda del canale scelto.

Nota: il saldo da considerare Ë quello ‘disponibile’. Infatti l’altro saldo che viene mostrato (saldo contabile) non tiene in considerazione delle ultime operazioni effettuate che, appunto, non sono state ancora contabilizzate.

Pagare con Postepay

La carta Postepay Ë molto utile perchè permette di pagare gli acquisti in tutta comodità e tranquillità. E’ possibile infatti pagare gli acquisti effettuati sugli ecommerce online digitando le 16 cifre della carta, il codice CVV e confermando l’operazione tramite il sistema di sicurezza Visa o Mastercard, a seconda del circuito utilizzato.

I pagamenti in negozi ed esercizi fisici si eseguono semplicemente facendo passare la carta nell’apposito dispositivo POS, digitando il codice PIN e firmando la ricevuta stampata (se richiesto). Le postepay dispongono anche della tecnologia contactless, tramite la quale per cifre inferiori o uguali a 25 euro, Ë possibile pagare avvicinando la carta vicino al POS abilitato, senza dover nemmeno digitare il codice PIN.

Prelievo soldi

La prepagata postepay Ë molto utile per il prelievo di contanti, operazione importante soprattutto quando si è all’estero. E’ sempre possibile prelevare da diversi ATM, l’importante è che sia abilitato al circuito di pagamento della propria carta.

Il prelievo di denaro prevede una commissione da pagare, che sarà scalata sul saldo della postepay. A seconda dei diversi ATM, la commissione sarà differente. Ecco quali sono i costi dei prelievi:

  • ATM Postamat: 1 euro
  • Ufficio postale: 1 euro
  • ATM bancario (Italia ed Europa): 1,75 euro
  • ATM bancario estero (no Europa): 5 euro + 1,10% dell’importo prelevato
  • Facebook
  • Twitter
  • Google+
  • Linkedin
  • Pinterest

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This div height required for enabling the sticky sidebar
Ad Clicks :Ad Views : Ad Clicks :Ad Views : Ad Clicks :Ad Views : Ad Clicks :Ad Views : Ad Clicks :Ad Views : Ad Clicks :Ad Views : Ad Clicks :Ad Views :