Ad Clicks :Ad Views : Ad Clicks :Ad Views : Ad Clicks :Ad Views : Ad Clicks :Ad Views : Ad Clicks :Ad Views : Ad Clicks :Ad Views : Ad Clicks :Ad Views : Ad Clicks :Ad Views :
img

Cosa c’è dentro il Kebab? Eccovi la risposta

/
1229 Views

Possiamo trovare negozi etnici che preparano Kebab praticamente in ogni angolo delle nostre città, sorgono come funghi e molte volte sono ragazzi giovani a gestirli di diverse nazionalità. Le più comuni Turchia e Pakistan.

Di video riguardo la loro composizione ne potete trovare moltissimi in rete, dai più veritieri ai più fake, dove si parla di denti e occhi di animali.
In Italia a differenza del resto del mondo, i controlli sanitari sono molto più rigidi, e sicuramente quello che mangiamo rispecchia un livello qualitativo migliore.
Ma la preparazione del Kebab non è altro che la stessa preparazione dei famosi preparati pronto-cuoci di pollo che potete trovare confezionati nel banco frigo dei vostri supermercati.

La maggior parte dei kebab consumati in Italia arriva dalla Germania, uno dei più grossi produttori europei dei famosi rotoli.

Dentro possiamo trovare ritagli di lavorazione di mucca, tacchino, pecora e agnello, comunque carne che potete trovare anche in altre catene di Fast Food più famose.

Vi alleghiamo due video, uno della preparazione del Kebab e uno della preparazione di Spinacine e Cordon Blue che normalmente somministrate ai vostri figli.

 

Come viene prodotto il Kebab ( Video prodotto dalla trasmissione televisiva belga “Over Eten” , che analizza dal primo morso alla preparazione )

 

Ecco invece il video di come vengono prodotti i più famosi ( Cotolette, cordon blue, Wurstel e altro )

Voi vedete grosse differenze? 🙂

Anche il programma dimartedi ha dedicato una puntata al Kebab dove durante la trasmissione viene analizzata la parte calorica del Kebab, dove un panino potrebbe anche arrivare a sfiorare le 1000 kcal a panino, anche se l’esperta conferma che è meglio mangiare un Kebab rispetto al classico panino da fast food.

 

Come sempre il nostro consiglio è quello di guardare bene il posto dove andate a mangiare, come per ristoranti e pizzerie in generale, anche  tra chi vende il Kebab ci sono dei distinguo da fare, tra locali puliti e attrezzati e locali fatiscenti e arredati alla bene e meglio.

  • Facebook
  • Twitter
  • Google+
  • Linkedin
  • Pinterest

1 Comments

    Leave a Comment

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *