Home / Seo / Qual è il migliore strumento SEO per posizionare i siti

Qual è il migliore strumento SEO per posizionare i siti

/
64 Views
img

Ieri stavo chiacchierando con l’amico Giulio Stella  consulente Seo freelance a Milano, dove mi faceva notare che molte volte ai blogger per riuscire a posizionare il loro sito, basterebbe conoscere anche in modo amatoriale alcuni degli strumenti che normalmente i utilizzano nel loro lavoro, da qui ho deciso di creare questo articolo per aiutarvi a portare il vostro sito in prima pagina aumentando la vostra conoscenza di questo mondo.

Cosa serve ad un blogger per aumentare le visite della vostra pagina?

Se sei un Blogger amatoriale e cerchi il migliore strumento SEO per posizionare i tuoi siti web? Negli anni, di software per scalare la SERP con una buona ricerca di parole chiave e altre strategie essenziali, ce ne sono davvero tantissimi. Ma qual è quello preferito dai professionisti che lavorano sul traffico organico?

In questa guida, vorrei elencarti 10 strumenti SEO gratuiti che ti consentono di poter fare un’ottima analisi, anche qualora non avessi il budget sufficiente per acquistare le licenze e quindi usufruire delle analisi avanzate. Niente paura, con questi programmi riuscirai comunque a fare un ottimo lavoro, con un po’ più di sacrifici (in termini di tempo).

Il migliore strumento SEO esiste? Requisiti per un ottimo posizionamento

Partiamo dal presupposto che il miglior strumento SEO non esiste o meglio, potrebbe esserlo per me e magari non per te. L’utilizzo infatti è soggettivo, a patto che ovviamente ti fornisca tutte le features che ti consentano di fare un ottimo lavoro per posizionare un sito in prima pagina.

L’importante è che il tool SEO in questione, ti consenta di poter:

  • Analizzare Backlink;
  • Analizzare lo stato del Server;
  • Effettuare scansioni del sito e controllare i link al suo interno;
  • Monitorare l’On-page sia a livello di codice che di contenuti;
  • Ricercare le parole chiave meno competitive rispetto alla concorrenza;
  • Ottenere informazioni estrapolate dai Social Media;
  • PR & Outreach (per contatti con blogger e giornalisti).

Immaginerai di seguito, che un solo strumento SEO che ti consenta di fare tutte queste opzioni, sarà decisamente migliore e ottimale, ma dovrai acquistare un piano mensile o annuale. Allora come potresti raggirare il problema? Ricorrendo a diversi tool sempre legati al posizionamento, ma diversificando l’utilizzo.

Se invece, fossi disposto ad investire su pochi strumenti SEO, ti suggeriamo di ricorrere a SEOZoom o SEMRush. Mentre per l’analisi interna e tecnica, il programma più apprezzato da un SEO Specialist è Screaming Frog SEO Spider.

Del fare il Blogger è sicuramente la parte più noiosa, ma se vogliamo far fruttare il tempo che investiamo nel nostro lavoro, dobbiamo metterci sicuramente a studiare per migliorare la fruibilità del nostro blog, solo con la conoscenza del funzionamento di google e dei suoi emisferi che gravitano attorno, potremo mettere veramente a rendita il nostro portale.

Fai SEO con questi strumenti gratuiti

  • Analizza i backlink gratuitamente con Ahrefs Site Explorer;
  • Per monitorare la velocità del server e diagnosticare eventuali problemi SEO, ricorri a Pingdom Full Page Test o Google PageSpeed;
  • Per problemi di codice di un sito web (influirà negativamente sul suo posizionamento) come detto prima, utilizza Screaming Frog SEO Spider Tool;
  • L’on-page è molto importante, per questo motivo ti suggerisco ottimizzare i contenuti con Copyscape (freemium) e W3C Markup Validation Service per assicurarti che il codice HTML non riporti problemi;
  • Sfrutta la ricerca delle parole chiave e correlate con Worldtracker e AnswerThePublic per intercettare le esigenze dei potenziali visitatori;
  • Individua la concorrenza con i piani gratuiti (ma limitati) di SEMRush e SEOZoom;
  • Scopri come sfruttare i contenuti più virali e in trend con SocialMention e Follower Wonk.
  • Coltiva i rapporti con blogger, giornalisti ed eventuali partner pubblicitari grazie a Blogger LinkUp e MyBlogGuest.

Hai mai utilizzato uno tra questi strumenti per la SEO? Fammi sapere quale con un commento. Se dovessi riscontrare dubbi o problemi, risponderò il prima possibile per aiutarti a sviluppare al meglio il tuo progetto e farti vedere nei risultati che lo studio e la costanza può essere il migliore degli investimenti.

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This div height required for enabling the sticky sidebar
Ad Clicks :Ad Views : Ad Clicks :Ad Views : Ad Clicks :Ad Views : Ad Clicks :Ad Views : Ad Clicks :Ad Views : Ad Clicks :Ad Views : Ad Clicks :Ad Views :