Home / Tecnologia / i 5 passi fondamentali per Guadagnare su Amazon

i 5 passi fondamentali per Guadagnare su Amazon

/
659 Views

Con il servizio Amazon Seller chiunque può diventare un retailer online, senza aver bisogno di creare un sito web personale e senza problemi di gestione di pagamenti e moduli online vari tra privacy e Gdpr, inoltre l’iscrizione al servizio Amazon Fba (Fulfilled By Amazon / Gestito da Amazon) sgrava anche dalle numerose preoccupazioni legate alla logistica e a tutto quel reparto spedizione che potrebbe solo gravare sui tuoi costi aziendali.
Sappiamo tutti ormai che il grosso dilagare di Amazon sta facendo gola a tutti gli imprenditori, e sicuramente rendono appetitosa la cosa le poche spese di gestione e l’apparente facilità nelle conversioni sta portando molti negozianti a chiudere la propria attività fisica e a dedicarsi solo a quella online, con la speranza e forse l’illusione che sia facilissimo guadagnare su Amazon.

Ma se state partendo da zero, siete sicuri che vendere online sia cosi facile?
Su Amazon ci sono diversi modi per vendere ed è possibile vendere una infinità di prodotti diversi, ma anche se sembra cosi semplice sicuramente dobbiamo iniziare a pensare che vista la larga concorrenza, anche vendere su Amazon ora è più difficile di qualche anno fa.
Cerchiamo però prima di seguire questi 5 consigli pratici per guadagnare su Amazon
Piccola Premessa: Il grosso aumento della concorrenza su Amazon sta sicuramente facendo affilare le armi del marketing e delle implementazioni esterne che possono portare maggior traffico alla propria pagina prodotti di Amazon, pensare di creare un account, caricare prodotti e guadagnare è pressoché ormai un sogno.

1) Prima di vendere, studia i Tuoi competitor

La base del mercato mondiale e tradizionale è sempre stata quella di studiare i propri concorrenti, studiate e progettate delle vere e proprie strategie di mercato legate al prezzo e alla velocità di spedizione. Cercate di fornire un servizio più completo se avete il prezzo più alto e di fornire una velocità di spedizione maggiore, cosi da agevolare il cliente finale nella propria scelta.

2) Sfoltisci il magazzino in cambio di recensioni e pubblicità

Se vendi sullo store di Amazon hai caricato prodotti che hai già acquistato e quindi in magazzino evita di fargli fare polvere, una volta ammortizzato il costo di produzione e il guadagno cerca sempre di mandare 1-2 prodotti a qualche influencer famoso del tuo settore, tu avrai avuto un grosso ritorno d’immagine e lui il suo agognato prodottino.
Cerca sempre di evitare la pubblicità troppo palese, ormai l’utente medio sa riconoscere se un prodotto viene recensito bene solo perché è stato mandato gratis o perché veramente vale.

3) Sfrutta la Logistica Amazon

Sicuramente è un grosso segno di sicurezza per chi compra la possibilità di vedersi recapitato a casa il prodotto spedito e gestito direttamente dalla logistica di Amazon, la comodità della logistica di Amazon è anche quella che può essere utilizzata per spedire i prodotti presenti suo tuo Ecommerce esterno, cosi da prendere due piccioni con una fava. L’unico problema è quello di spedire i tuoi prodotti ai magazzini Amazon e quindi tenerli sempre riforniti per evitare la spiacevole situazione della non disponibilità. Anche il servizio Amazon Prime rende i prodotti veramente appetitosi, la smania di averli il giorno dopo li rende appetibili al consumatore d’impulso.

4) Ottimizza le schede dei prodotti

Amazon e il compratore finale valutano attentamente le parole chiave nel titolo del prodotto, hai 500 caratteri a disposizione per il titolo del prodotto quindi cerca di sfruttarli tutti per far capire a chi compra cosa stai vendendo senza che debba scorrere molte volte nella pagina e rischiare che abbandoni per ripiegare su un altro prodotto. Cerca di utilizzare le giuste parole per descrivere il tuo prodotto nelle schede e risolvere direttamente dalla descrizione il maggior numero di dubbi che possano venire in mente a chi sta per comprare, solo cosi ti assicurerai che l’utente compra senza cambiare prodotto perché non capisce bene cosa sta comprando.

5) Offri qualche sconto ai clienti

L’occhio vuole la sua parte e molte volte quando compriamo un prodotto in sconto lo facciamo solo per quello, ci sono numerosi studi che indicano che il rapporto dello sconto induce l’utente finale a favore quel prodotto piuttosto che un altro a pari prezzo. L’elevazione dello sconto deve essere una strategia usata per catturare i clienti durante i giorni morti delle vendite, è inutile impostarlo cosi a botto, altrimenti sembrereste poco seri e intenzionati solo a vendere materiale in sconto, diventando cosi venditori un pò cheap.

Riassumendo, evitiamo di concentrare tutto il nostro business e il nostro traffico solo da un punto focale, altrimenti in caso di variazione del mercato rischiamo di rimanere con il sedere per terra. Consideriamo però Amazon come un negozio fisico e applichiamo tutte le regole del marketing base dalla A alla Z, cercando di sfruttare la sua grossa esposizione sia mediatica che pubblicitaria. Prestiamo sempre attenzione a quello che fanno i nostri competitor adattando la nostra strategia in corsa ed evitando di mummificarci su una sola posizione.

  • Facebook
  • Twitter
  • Google+
  • Linkedin
  • Pinterest

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This div height required for enabling the sticky sidebar
Ad Clicks :Ad Views : Ad Clicks :Ad Views : Ad Clicks :Ad Views : Ad Clicks :Ad Views : Ad Clicks :Ad Views : Ad Clicks :Ad Views : Ad Clicks :Ad Views :