Come entrare nel Metaverso

Potresti vivere in questo mondo ed essere felice, ma presto ce ne saranno altri da popolare. 

Entrare nel metaverso, l’argomento più caldo del 2021. A volte quest’anno, tra la terza ondata di pandemia e qualunque sia l’ondata di pandemia in cui ci troviamo, il termine si è insinuato nelle nostre vite – e non si lascia andare molto facilmente e forse questa è la parte più figa della questione. 

Quest’ultimo ronzio tecnologico ha portato le solite aziende (vedi Facebook/Meta, Microsoft e l’intero gruppo della Silicon Valley) a fare il diavolo a 4 per avere una posizione in questa novità tecnologica, ma anche i partecipanti più piccoli si stanno muovendo per entrare nel metaverso.

 Ma di cosa tratta esattamente tutto questo clamore sul metaverso? E cosa ha a che fare con blockchain o NFT o vivere 24 ore su 24, 7 giorni su 7 all’interno di Internet? C’è molto da parlare e da approfondire, quindi entriamo subito nel gioco.

Cos’è il metaverso?

Per cominciare, iniziamo a definire in maniera completa il metaverso, questa è sicuramente la prima domanda funzionale. 

Siamo tutti d’accordo sul fatto che ci sia stato un sacco di clamore attorno a questa rivelazione, ma alla fine della giornata saresti in grado di spiegare a tuo nonno durante il pranzo della domenica che cos’è veramente un metaverso?

 Dal momento che stiamo parlando di qualcosa che non esiste ancora, può creare parecchia confusione. Cerchiamo di rimanere in una campo semplice della nostra spiegazione; il metaverso è uno spazio virtuale condiviso iperrealistico, immersivo e interattivo grazie all’uso della tecnologia della realtà aumentata (AR) e della realtà virtuale (VR).

Possono esserci diversi mondi virtuali all’interno di un metaverso, in cui le persone possono impegnarsi in un’ampia gamma di attività che sono il risultato di un mix tra fisico e digitale. Invece di fissare uno schermo come fai ora, nel metaverso sarai in grado di essere all’interno di tutte le tue esperienze online, come fare shopping, incontrare amici e familiari, andare a un concerto e persino portare a termine i documenti ufficiali una interazione completa che riuscirai nel web ad amplificare grazie agli strumenti che sono già a disposizione e che sicuramente arriveranno a breve per iniziare a completare la galassia degli strumenti per entrare e gestire il metaverso.

Ci sono diversi vantaggi importanti nel metaverso rispetto a quello che si ottiene per il suo tempo sullo schermo in questo momento (ne ha fatto molto di recente? ne siamo colpevoli anche noi), quindi si tratta di integrare le sue attività quotidiane in una piattaforma altamente interattiva che le permette di fare di più in un unico posto.

Questa idea esiste da un po’, o almeno da quando Neal Stephenson ha coniato il termine metaverso nel suo romanzo distopico del 1992 “Snow Crash” (per essere onesti, ha preso le distanze da qualsiasi piano di metaverso). 

Molti di noi hanno già incontrato i meta-collegamenti nella cultura popolare, come The Matrix, Ready Player One o Tron.

Parlando delle nozioni di base, ecco una ripartizione di alcune delle caratteristiche che definiscono un metaverso e che possono esservi utili da conoscere se volete avvicinarvi al metaverso.

SENZA CONFINI – Essendo uno spazio virtuale 3D, il metaverso elimina tutti i tipi di barriere, fisiche o meno. È uno spazio infinito dove non ci sono limiti a quante persone possono usarlo contemporaneamente, quali tipi di attività possono svolgersi, quali industrie possono accedervi, ecc. Amplia l’accessibilità più delle attuali piattaforme Internet. Diventa quindi il primo luogo inclusivo al 100% e disponibile a tutti senza frontiere e senza costi di ingresso.

PERSISTENTE – Un metaverso non può essere scollegato, riavviato o ripristinato. Gli utenti possono accedervi liberamente in qualsiasi momento, da qualsiasi parte del mondo, e così facendo c’è sempre continuità nella loro esperienza. Un metaverso si evolverà nel tempo in base ai contributi condivisi dei suoi utenti, come il contenuto e le esperienze da loro progettate.

DECENTRATO – Il metaverso non è di proprietà di una società o di una singola piattaforma, ma di tutti i suoi utenti, che possono anche assumere il controllo dei propri dati privati. La tecnologia Blockchain è una parte importante di questo (maggiori dettagli più avanti) perché garantisce che tutte le transazioni all’interno di un mondo virtuale siano pubbliche, facilmente tracciabili e sicure in ogni momento.

IMMERSIVA – Sia che tu stia utilizzando un visore VR, occhiali AR o semplicemente il tuo smartphone, sarai in grado di entrare in un nuovo livello di immersione e interattività, in cui tutti i sensi umani sono più coinvolti e gli utenti si sentono più presenti nelle loro esperienze. Essendo uno spazio altamente realistico, il metaverso avrà anche la capacità di adattarsi ai suoi utenti che possono influenzare direttamente, ad esempio, i suoi ambienti, oggetti, colori, illuminazione e altro ancora.

ECONOMIE VIRTUALI Sensorium Galaxy SENSO è un ecosistema di gioco basato su blockchain che include mercati dove gli utenti possono comprare, vendere e scambiare oggetti come beni virtuali come avatar, abbigliamento virtuale, NFT e biglietti per eventi

ESPERIENZE SOCIAL – Il cuore pulsante del metaverso si riduce ai suoi utenti. Ogni partecipante a un mondo virtuale prende parte a co-esperienze e aiuta a co-creare il futuro del metaverso attraverso contenuti generati dagli utenti, dalle creazioni virtuali alle storie personali e interazioni con avatar basati sull’intelligenza artificiale.

In verità, esperienze simili sono esistite a lungo prima dell’attuale meta rebrand. Gli utenti hanno il controllo sulla vita dei loro avatar online in interazioni precedenti come Second Life e The Sims, dove possono prendere decisioni per i loro personaggi.

Intorno al 2009, Facebook stava conducendo test pre-metaverso come Farmville, un gioco in cui gli utenti potevano gestire le loro fattorie virtuali e vendere i loro beni in cambio di Farm Coins. Mentre queste piattaforme hanno elementi del metaverso, includono anche attività che hanno poca rilevanza al di fuori di esse.

Un metaverso è un’esperienza continua che incorpora componenti di più piattaforme e pubblico. Cos’altro possiamo fare per rendere il metaverso più efficace?

Il metarverso gira grazie a Crypto

Nel metaverso può succedere di tutto. E non stiamo parlando di qualsiasi cosa poiché nessuno sa cosa porterà il futuro. Per il momento, il gioco e il divertimento sono all’avanguardia poiché hanno l’infrastruttura più sviluppata che può essere adattata ad un mondo virtuale e ampliata al suo interno.

Allo stesso tempo, il gioco sta crescendo in popolarità tra le giovani generazioni. È diventato sempre più comune per i ragazzi giocare ai giochi sui loro telefoni o computer quando sono a casa piuttosto che uscire e fare sport con amici di livelli di abilità simili. Ciò può essere una causa che contribuisce a questa tendenza, in quanto è dovuto alle economie virtuali dove i giocatori possono comprare

L’economia del metaverso, invece, deriva dalle molte piattaforme e comunità online dove gli utenti interagiscono in tempo reale. Le Ico (initial coin offerings) hanno giocato un ruolo chiave nel finanziare progetti che guideranno la crescita di questi spazi nativi digitali generando nuove risorse (come NFT), esperienze e attività.

Non ha senso vivere un metaverso se non c’è un’economia che non può supportare le attività (e le ambizioni finanziarie) dei suoi utenti. E così, la creazione di valore che può essere facilmente monetizzato è un elemento cruciale di qualsiasi mondo virtuale. Ricorda, tutti i tipi di attività possono svolgersi all’interno del metaverso e gli utenti hanno bisogno di un incentivo abbastanza forte da voler entrare e rimanere in esso. Concorrenza, scarsità, offerta e domanda, queste sono le condizioni economiche del mondo reale che parlano a chiunque di noi.

I sistemi monetari basati su blockchain possono permettere agli utenti di spostare oggetti tra metaversi o meta destinazioni con poco sforzo.

Un token sensorium (SENSO) costa 10 dollari per unità in Sensorium Galaxy, per esempio. A coloro che acquistano SENSO tramite pagamenti fiat convenzionali viene addebitata questa tassa. SENSO viene anche scambiato negli scambi di criptovalute, anche se un po’ al di sopra dei 2,5 dollari al momento della scrittura, il che comporta uno sconto dinamico del prezzo per gli utenti che lo acquistano in quantità elevate.

Tenere SENSO offre anche vantaggi aggiuntivi agli utenti del metaverse, come la partecipazione alla governance del metaverse attraverso un DAO in cui agli utenti viene data la possibilità di unirsi al Council e godere dei diritti di voto sulle decisioni sui prodotti, insieme ad altri vantaggi.

Un modello economico decentralizzato basato su blockchain colma un divario significativo tra il gioco e il metaverso, scatenando una nuova era di asset digitali nativi e possibilità di monetizzazione. A differenza di un gioco dove tutte le risorse della piattaforma sono controllate da uno sviluppatore, gli utenti nel metaverso sono gli unici proprietari della loro intera esperienza, a differenza di un sistema di server centralizzato dove gli utenti sono.

Ciò include sforzi creativi, come opere d’arte, musica e coreografie di danza. In metaversi come Sensorium Galaxy, questi possono essere coniati come NFT e venduti in cambio di SENSO, in un ambiente perfettamente protetto dove la proprietà e l’autenticità sono sempre preservate dalla blockchain.

Blockchain come Wakatta, forniscono un ulteriore livello di funzionalità introducendo nuovi tipi di NFT, che sono aggiornabili, limitati nel tempo e basati su testo. Il motivo per cui questo rende il metaverso ancora più eccitante è che non solo sarai in grado di creare NFT del tuo lavoro, ma collaborerai con altri creatori o artisti per costruire sopra l’arte esistente senza che sia illegale (leggi violare i diritti d’autore, la proprietà intellettuale o diritti di proprietà).

Gli NFT di aziende come Wakatta possono anche essere usati per tokenizzare gli eventi, il che può aiutare i pianificatori di eventi del metaverso a generare biglietti e gli sviluppatori di giochi a creare risorse di gioco legate a momenti particolari.

Cos’è esattamente il metaverso? È un sacco di soldi. Secondo alcune proiezioni, il potenziale di guadagno mondiale dei mondi virtuali potrebbe valere fino a 1 trilione di dollari in aree come la pubblicità, gli eventi digitali e il commercio elettronico. Quindi è ragionevole dire che ora che il metaverso deve ancora svilupparsi completamente, è

Allaccia le cinture, stiamo andando sul metaverso

Quindi hai deciso di prendere la pillola rossa e vedere fino a che punto arriva la tana del coniglio del metaverso. E adesso?

Per iniziare, avrà bisogno di hardware. La buona notizia è che non deve investire molti soldi in attrezzature high-tech se non vuole. Il suo smartphone sarà sufficiente per entrare nel metaverso, e ci sono molte meta-funzioni accessibili tramite l’applicazione mobile Sensorium Galaxy, per esempio.

L’unico avvertimento è che dopotutto potresti non ottenere molto di quella meta esperienza poiché ti perderai l’aspetto immersivo del metaverso, che è davvero ciò che rende tutto così spettacolare.

Uno smartphone è ottimo per un’anteprima del metaverso, ma per un’esperienza completa potresti prendere in considerazione l’acquisto di un visore VR o, se non sei disposto ad andare fino in fondo, un paio di occhiali intelligenti AR. Ci sono molti aspetti da prendere in considerazione quando si sceglie esattamente come entrare in un metaverso.

Scegliere il visore VR giusto è forse uno dei fattori più importanti che rischiano di creare o distruggere la tua esperienza. Abbiamo messo insieme una guida su questo argomento per aiutarti a facilitare il processo. L’idea di scegliere un visore VR rispetto ad altri mezzi è che ti immergi completamente nel metaverso e sei in grado di raggiungere un vero senso di presenza. A seconda dell’auricolare che hai, sarai anche in grado di comunicare con gli altri attraverso l’avatar scelto e coinvolgere tutti i tuoi sensi.

Quando si parla di visori, Meta (ex Facebook) guida il branco, con Meta Quest 2 che rimane il visore più ricercato sul mercato, seguito da Playstation VR e Valve Index. La domanda di visori per la realtà virtuale è cresciuta negli ultimi anni, ma si prevede che aumenterà ancora più velocemente ora che si parla così tanto del metaverso.

Sono passati dieci anni da quando la realtà virtuale ha attirato l’attenzione per la prima volta, e mentre la tecnologia sta ancora recuperando, le offerte VR di alta qualità sembrano guadagnare terreno solo nel gioco.

Sono apparse applicazioni in una varietà di settori, tra cui moda, musica, educazione, sport e altro, con conseguente aumento della domanda.

Questa è una tendenza destinata a continuare man mano che ancora più piattaforme passano alla realtà virtuale ed entrano per la prima volta nel metaverso.

Meta, Metaverso e il futuro del web

Come accennato in precedenza, sono già disponibili alcune esperienze simili al metaverso.

La piattaforma di videogiochi Roblox si è dilettata in meta eventi come ospitare il 100° anniversario di Gucci o aprire il primo meta store della NFL.

Nel frattempo, il concorrente Fortnite non è molto indietro dopo aver tenuto concerti virtuali di grande successo di Ariana Grande, Travis Scott, Marshemello e altri. Ma ci sono molti punti di vista sull’evoluzione del metaverso e probabilmente seguiranno alcune delle tendenze già in atto:

Corporate: con gran parte della popolazione mondiale che si sposta al lavoro a distanza durante la pandemia di COVID-19, lavorare online è già una realtà per molti di noi. Il metaverso sarebbe solo una continuazione di quello come Facebook (scusate Meta) ha già provato a mostrarci con Horizon Workrooms. Altri come Microsoft stanno seguendo l’esempio e possiamo solo aspettarci che più aziende provino a mandare i loro lavoratori nel metaverso.

Gioco: È divertente andare ad avventurarsi in un mondo virtuale. Si possono fare nuovi amici e guadagnare soldi facendolo. Di conseguenza, giochi come Axie Infinity, Sandbox, Illuvium e Decentraland si stanno affermando come i leader della competizione del metaverso.

Intrattenimento: I tempi di inattività possono presto apparire molto diversi nel metaverso. Dal socializzare con utenti reali e fare amicizia con avatar basati sull’intelligenza artificiale al guardare i tuoi artisti preferiti come headliner di un concerto virtuale strabiliante, il metaverso spinge l’intrattenimento a un nuovo livello. Sensorium Galaxy è uno dei metaversi incentrati su esperienze fuori dal mondo.

Questo metaverso è stato creato in collaborazione con alcuni dei migliori musicisti del mondo come David Guetta, Armin van Buuren, Steve Aoki ed altri. Questo metaverso ha un’enorme offerta musicale che attrae un intero universo di seguaci. Sensorium Galaxy includerà anche altri hub di contenuti oltre al suo pianeta basato sulla musica, tra cui un

Immobiliare: senti la crisi degli affitti? Non puoi comprare casa? Non c’è una chiara via d’uscita dalla corsa al successo? Mentre gli immobili del mondo reale potrebbero essere fuori portata, l’acquisto di un appezzamento di terreno virtuale d’altra parte potrebbe renderti molto, molto ricco. Solo pochi giorni fa, Decentraland ha battuto l’ennesimo record del metaverse dopo che una “proprietà virtuale” è stata venduta per $ 2,4 milioni.

Ci sono diversi beni aggiuntivi accessibili nei mondi virtuali, come Sandbox. Per chi desidera qualcosa di più insolito, potrà scoprire non solo terreni ma anche case e persino barche (compresi eliporti, vasche idromassaggio e cabine per DJ) da acquistare.

Ma, in realtà, sarà quasi certamente in grado di scoprire ciò di cui ha bisogno nel metaverso, indipendentemente dalla sua area di interesse. Con così tanti giocatori partecipanti, l’unico limite alle possibilità del mondo virtuale è la sua immaginazione 

Quando entrare nel metaverso

Il metaverso potrebbe essere effettivamente attivo tra circa tre anni, sembra che la tencologia sta volando particolarmente veloce per cercare una nuova spiaggia per lanciare una visione differente del web e del suo ecosistema.

Un metaverso a tutti gli effetti potrebbe essere tra anni, se non almeno un intero decennio. Ci sono ancora molti ostacoli tecnici da superare, a cominciare dal fatto che il mondo non ha un’infrastruttura online in grado di sostenere milioni (o addirittura miliardi) di persone che utilizzano il metaverso contemporaneamente.

In aggiunta a ciò, una connessione Internet ininterrotta e affidabile è un elemento chiave del metaverso perché uno scenario di un mondo virtuale glitch e “caricante” è molto diverso da come dovrebbe apparire un metaverso in buona fede.

Ma tecnologie come il 5G e l’edge computing sono ancora in fase di sviluppo e attualmente non sono in grado di soddisfare le esigenze di un’infrastruttura complessa come un metaverso.

Ci sono anche altri problemi associati alla privacy e alla sicurezza dei dati, una tematica veramente imperante negli ultimi tempi con una guerra sommersa tra unione europea e resto del mondo, sinimo singolare anche il nuovo trattamento dei dati Europeo.

Per il metaverso, solo il futuro ci potrà dire se e come entreremo, i guadagni che avremo e le possibilità di lavoro che ci verranno offerte dal nuovo mondo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.