Home / Food / Le origini del mercato di Rovato e della fiera Lombardia Carne

Le origini del mercato di Rovato e della fiera Lombardia Carne

/
1227 Views

Le origini del mercato di Rovato e della fiera Lombardia Carne

Il mercato del bestiame rovatese ha radici molto antiche. Le prime tracce di un’esposizione periodica di animali risalgono all’età longobarda (tra la fine del V e l’inizio del IX secolo dopo Cristo).
Questa popolazione nomade proveniente dall’Europa dell’est per prima creò un piccolo mercato nel piazzale antistante alla chiesa di S. Michele, sul Montorfano.
Durante il Medioevo, ancora, mandriani, nomadi e pastori provenienti dalla Valtellina e dalla Val Camonica conducevano le mandrie di bestiame sulla piazza rovatese e da qui si sono gettate le basi per la creazione di un mercato stabile di bestiame.

Nell’anno 1480 si registra un momento di grande rinascita commerciale che fa seguito all’invasione di cavallette avvenuta nel 1477 (che distrugge la maggioranza dei raccolti nell’area agricola rovatese).
Scomparse le cavallette, riappare a Rovato il fantasma della peste che, negli anni 1478-1479, paralizza il flusso delle merci andando a gravare negativamente anche sull’economia locale.
Le botteghe di Rovato (come testimonia il Racheli) chiudevano, si proibiva l’accesso ai templi sacri, ci si barricava in casa per il timore del contagio.
Nel 1480, dunque, il paese rifiorisce e, mentre viene restaurato il castello munito di cinque torrioni, contemporaneamente s’inaugura anche il mercato del lunedì.
Una nuova conferma dell’esistenza del mercato si trova nella Ducale del 5 luglio del 1517, con la quale il Doge conferma a Rovato il diritto di tenere il mercato di bestiame ogni settimana.

Gli archivi conservano manifesti con le prime norme introdotte nel 1868 dall’Amministrazione comunale. Nei documenti viene citata anche l’istituzione della prima edizione de la: “Fiera di bestiame, formaggio e merci di qualsiasi altro genere” del 6-7-8-9 luglio 1868. Il Racheli, nel 1894, a proposito del mercato di Rovato scrive “a mattina ed a sera della piazza trovi nuovi mercati, venditori di burro, di stracchini, di formaggio, cappellai, fruttivendoli, bottiglierie, osterie, vendite di liquori, trattorie donde esce l’odore delle pietanze ammanite”.

 

Successivamente

Questa fiera, l’unica mobile dell’anno, venne spostata ad ottobre con la partecipazione di numerosi espositori da tutto il Nord Italia.
Nel 1903 le edizioni divennero due: una a marzo e una a settembre. Altra edizione memorabile è quella del 1913. “Gli scopi di questa manifestazione mirano a diffondere un’immagine positiva della Franciacorta”,
si legge così nell’ articolo di fondo del primo numero (7 settembre 1913) de “La Franciacorta”, il giornale ufficiale di questa esposizione.Risalgono agli stessi giorni l’inaugurazione dell’acquedotto civico di Corso Bonomelli, il congresso dei commercianti, industriali ed agricoltori della provincia di Brescia e Bergamo,
l’aggiunta di numerosi stand ed altrettante manifestazioni collaterali alla fiera quali concerti musicali ed esibizioni dell’accademia di ginnastica.
In una relazione del 1933 si legge: “Ha avuto luogo oggi la fiera annuale dei bovini grassi (fiera di Pasqua) istituita il 26 marzo 1928”. Ancora. La delibera della Giunta municipale numero 28 dell’11 marzo 1954 afferma:
“Premesso che da oltre un sessantennio ogni anno nel lunedì di passione in questo comune si tiene la fiera del bue grasso,
la quale ha lo scopo di approvvigionare di carni pregiate le mense in occasione della solennità pasquale…”. Quell’anno, il 5 aprile, la Fiera del Bue e Manzo pasquale si fregia del numero 66.
Dagli anni successivi Lombardia Carne si svolge solitamente 15 giorni prima di Pasqua ed è diventata una delle più importanti manifestazioni del settore zootecnico e agricolo del Nord Italia

 

 

Eccovi il Programma completo della manifestazione

 

 

SABATO 1 APRILE 2017

Ore 9.00: Apertura della Fiera al pubblico:
Mostra mercato macchine, attrezzature agricole e prodotti connessi; stand gastronomici con degustazione e vendita di prodotti tipici del settore agroalimentare.
Dalle ore 9.00:
• Laboratorio didattico “Dal chicco di grano al pane” a cura del Gruppo Donne Impresa di Coldiretti Brescia. Progetto scuola: “Il cibo sano per ogni bambino”.
• Scuola di equitazione per bambini, adulti e disabili, in collaborazione con Fattoria Didattica Cascina Ponte di Cologne.
• Area bambini con giostre, attrazioni e dolci.
Ore 14.00: Preparazione di salsiccia di castrato e degustazioni in collaborazione con l’Associazione Norcini Bresciani.
Ore 19.00: Chiusura Fiera.

DOMENICA 2 APRILE 2017

Ore 7.30: Apertura lombardia carne al pubblico:
MOSTRA MERCATO DEL BOVINO DA CARNE E DEL VITELLONE DA RISTALLO – MOSTRA MERCATO DEGLI EQUINI e OVICAPRINI – MOSTRA MERCATO MACCHINE, ATTREZZATURE AGRICOLE E PRODOTTI CONNESSI.
Stand gastronomici con degustazione e vendita di prodotti tipici del settore agroalimentare.
Dalle ore 9.00:
• Preparazione di salame nostrano e degustazioni a cura dell’Associazione Norcini Bresciani.
• Scuola di equitazione per bambini, adulti e disabili e laboratori per bambini in collaborazione con Cascina Ponte Fattoria Didattica di Cologne
• Area bambini con giostre, attrazioni e dolci.
Ore 10.30: Inaugurazione ufficiale con Autorità in visita alla rassegna.
Ore 11.00: Diretta di Teletutto con la trasmissione “IN PIAZZA CON NOI”
conducono Clara Camplani e Tonino Zana.
Dalle ore 11.00 alle ore 16.00:
Degustazione di prodotti tipici enogastronomici a cura del Ristorante Birreria La Loggia di Rovato.
Ore 11.00: Valutazione dei salami partecipanti alla 21a edizione del concorso “El salam piö bu de la Franciacürta” (iscrizioni e consegna salami presso l’Ufficio Fiera sabato 1 aprile aprile dalle ore 9.00 alle ore 17.00 e domenica 2 aprile dalle ore 7.30 alle ore 10.00).
Ore 11.30: Esibizione della Scuola “Gocce di Danza” diretta da Annalisa Colossi – Coccaglio (BS).
Ore 14.30: Premiazione dei primi classificati e assegnazione Premio Assoluto “Lombardia Carne 2017”.
Ore 15.00: Gara di tosatura delle pecore.
• Laboratorio didattico “Dal chicco di grano al pane” a cura del Gruppo Donne Impresa di Coldiretti Brescia – progetto scuola: “Il cibo sano per ogni bambino”.
Ore 16.00: Premiazioni ufficiali 128a Edizione.
Ore 19.00: Chiusura fiera.
Durante la giornata la Cascina Ponte di Manenti Frediano proporrà passeggiate in carrozza verso le vie del centro storico.
La giornata sarà animata dalle esibizioni della scuola di ballo country “WILD ANGELS LOMBARDIA” dell’Associazione “Eventi Country Brescia”.

LUNEDI 3 APRILE 2017

Ore 7.30: Apertura della fiera al pubblico e mercato merceologico settimanale.
Ore 13.00: Chiusura 128a Edizione Lombardia Carne.

 

Link al sito ufficiale www.lombardiacarne.it

 

Aprile è anche il mese del Manzo all’olio di Rovato, eccovi un comodo link con la ricetta per la sua preparazione.

Ricetta Manzo all’Olio

 

  • Facebook
  • Twitter
  • Google+
  • Linkedin
  • Pinterest

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This div height required for enabling the sticky sidebar
Ad Clicks :Ad Views : Ad Clicks :Ad Views : Ad Clicks :Ad Views : Ad Clicks :Ad Views : Ad Clicks :Ad Views : Ad Clicks :Ad Views : Ad Clicks :Ad Views :