Recensione di “Le quattro casalinghe di Tokyo” di Natsuo Kirino

Casa Libri Recensione di “Le quattro casalinghe di Tokyo” di Natsuo Kirino
Recensione di “Le quattro casalinghe di Tokyo” di Natsuo Kirino

Come per i mesi precedenti, anche a Novembre torna la recensione di un libro che mi ha colpito in positivo, oggi voglio parlarvi del libro di Natsuo Kirino “Le quattro casalinghe di Tokyo”, straordinario thriller con protagonista 4 amiche, un concentrato di

L’AUTRICE: Natsuo Kirino è senza dubbio una delle penne più interessanti della letteratura orientale moderna. Nata a Kanazawua, in Giappone, nel 1951, debutta nel 1993 con il romanzo Pioggia sul viso, con cui ha vinto il Premio Edogawa Ranpo, un premio giapponese che viene assegnato ogni anno dal Mystery Writers of Japan dal 1955.

Ma la Kirino raggiunge la sua notorietà grazie al romanzo Le quattro casalinghe di Tokyo, pubblicato nel 1997 e arrivato in Italia sei anni dopo, nel 2003, edito da Neri Pozza e tradotto da Lydia Origlia. Natsuo Kirino si laureò in legge all’università Seikei, nel 1974, ma la sua carriera fu dirottata subito altrove. Cominciò come programmatrice e organizzatrice di spettacoli cinematografici e come editor e autrice di articoli per una rivista.

Poi, insoddisfatta del suo lavoro, cominciò a prendere lezioni di sceneggiatura e divenne scrittrice a tempo pieno. Nonostante sia molto popolare per i suoi romanzi gialli, la Kirino cominciò la sua carriera letteraria nel 1984 scrivendo romanzi rosa, un genere non molto ammirato in Giappone.

Fu allora attratta da opere riguardanti gli aspetti psicologici del crimine, e nei primi anni Novanta spostò il suo interesse verso i romanzi gialli e hard boiled, in grado di incontrare il suo gusto personale e anche quello del mercato. 

Il romanzo “Le quattro casalinghe di Tokyo”

In uno stabilimento di colazioni, le Quattro casalinghe di Tokyo Kuniko, Yaoyoi, Masako e Yoshie non sono solo colleghe, ma anche amiche. Lavorano in produzione dedicandosi esclusivamente al turno di notte, quello più pesante ma anche quello più remunerativo.

Tutto comincia quando la pazienza della dolce Yaoyoi, madre e moglie attenta e graziosa, viene messa a dura prova proprio da Kenji, suo marito. Kenji ha dilapidato tutti i suoi risparmi, e quando Yaoyoi lo vede sulla porta di casa durante un giorno come tanti, proprio non ci vede più. Sfila la cinghia dei pantaloni e la avvolge stretta intorno al collo del poveretto.

Lui cerca di salvarsi, ma il tentativo non gli riesce. Saranno l’intelligente Masako, la angustiata Yoshie e l’ingenua Kuniko ad aiutare l’indifesa Yaoyoi a sfuggire alla galera creandosi un alibi. E non solo…

Temi e Stile de Le quattro casalinghe di Tokyo

Come detto prima, Natsuo Kirino presenta un genere hard boiled. Quest’ultimo si riferisce a un genere letterario che affonda le proprie radici nei romanzi di Dashiell Hammett degli anni Venti e in quelli di Raymond Chandler del decennio successivo, sul finire degli anni Trenta. Rientra nel genere poliziesco e presenta delle peculiarità perché, a differenza del giallo seduttivo, mira a una rappresentazione realistica del crimine, della violenza e del sesso.

Ne Le quattro casalinghe di Tokyo, infatti, si incontrano personaggi loschi dai passati assai discutibili. Il termine nasce da un’espressione colloquiale. Per un uovo, essere hard boiled vuole dire essere “sodo”, duro. I protagonisti di questo genere sono tutti molto stereotipati e molto spesso sono detective che lavorano da soli, hanno un’età compresa tra i 35 e i 45 anni e sono, appunto, “duri”. 

A differenza dei classici hard boiled, però, va detto che i romanzi della Kirino hanno spesso una protagonista femminile, come la detective Miro Murano de La notte dimenticata dagli angeli, anch’esso uscito in Italia per Neri Pozza. I romanzi della Kirino sono anche spesso accostati al genere horror, anche per alcune scene proprio de Le quattro casalinghe di Tokyo.

Leggere un suo romanzo è affascinante poiché nei suoi testi si indaga a fondo nella natura umana per capire ciò che trasforma una persona dalla fedina penale immacolata in un criminale. 

Natsuo Kirino è un personaggio emblematico e anticonvenzionale. 

Altri lavori di Natsuo Kirino

OffertaBestseller No. 1
Una storia crudele
  • Kirino, Natsuo (Author)
Bestseller No. 2
OffertaBestseller No. 3
In
  • Kirino, Natsuo (Author)
OffertaBestseller No. 4
OffertaBestseller No. 5
Morbide guance
  • Kirino, Natsuo (Author)
Bestseller No. 6
Pioggia sul viso
  • Kirino, Natsuo (Author)

Lascia una Risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.