Ad Clicks :Ad Views : Ad Clicks :Ad Views : Ad Clicks :Ad Views : Ad Clicks :Ad Views : Ad Clicks :Ad Views : Ad Clicks :Ad Views : Ad Clicks :Ad Views : Ad Clicks :Ad Views :
img

Foto ‘rubate’ a Diletta Leotta, aperta inchiesta ( Solo ora?)

/
2368 Views

Immagini ‘hard’ della giornalista finite in rete

Oggi apro come tutti i giorni il sito www.ansa.it. e mi trovo questa curiosa notizia.

La procura di Milano avrebbe aperto in questi giorni una inchiesta riguardo al presunto furto di foto ai danni della nota giornalista di Sky Leotta.

Dal sito dell’ansa:

MILANO, 1 FEB – Per la vicenda degli scatti senza veli e di un paio di video ‘hard’,
rubati dal suo cellulare e poi diffusi sul web, della giornalista e noto volto di Sky Sport Diletta Leotta, la procura di Milano ha aperto un fascicolo di indagine a carico di ignoti con l’ipotesi di accesso abusivo a sistema informatico. Un reato punito con una pena fino a tre anni di reclusione.
    L’indagine è partita dopo la denuncia, presentata dalla stessa Leotta alla polizia postale,
dopo la diffusione su internet di immagini che la ritraevano nuda e che lei conservava nell’ ‘icloud’, ossia la memoria virtuale, del suo telefonino.

Non è sicuramente la prima star a cui vengono sottratte foto e video dal proprio smartphone, le più famose Kim Kardashian, Scarlett Johansson, Hilary Duff, Emily Ratajkowski, Christina Aguilera. 

Nel 2017 ancora tengono le loro foto nude sul cellulare?

Sembra ormai strano e inusuale che nel 2017 ci siano ancora persone famose che conservano le proprie foto intime sui cloud dei loro telefono.

Ancora più strano che qualcuno possa accedere ai cloud delle persone senza lasciare una traccia o un indizio.

 

Se avete paura che il vostro ICloud sia compromesso, ecco due consigli per metterlo in sicurezza.

 

Per cambiare la password, bisogna cambiare l’ID Apple quindi andare su “My AppleID”, poi “Password” e cambiarla. Ci verrà chiesto di elaborare una parola chiave di minimo 8 caratteri, compreso un numero e una maiuscola.
“Una strategia intelligente un tempo era considerata quella di usare simboli o il numero 3 al posto della lettera ‘e’,
ma è ormai datata – si legge sul sito Mashable – il consiglio che possiamo dare oggi è non usare la stessa password per tutto”.
Evitare date di compleanno, nomi di parenti o del fidanzato e inserire, invece, parole non correlate tra loro potrebbe essere una mossa vincente.

 

La guida Apple:  Clicca Qui

 

 

  • Facebook
  • Twitter
  • Google+
  • Linkedin
  • Pinterest

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *