Home / Parliamone / Creare piccole aziende in cameretta

Creare piccole aziende in cameretta

/
1087 Views
img

Un post diverso dal solito, meno notiziario e più motivazionale, oggi ho voluto raccogliere alcune idee che potrebbero esserti utili per partire con il creare piccole aziende nella propria cameretta, o nel garage a voi il gusto della scelta del luogo che vi ispira di più.

Cercheremo di elencare solo attività che possiate iniziare con un investimento inferiore ai 100 euro, una cifra comunque abbordabile un pò da tutti.

Lo Youtuber
Fare lo Youtube è forse la passione di tutti i ragazzini che pensando di diventare dei novelli CiccioGamer o Favij del momento, guadagnando diversi dollari al giorno con le pubblicità impresse nei propri video, ma da qualche parte bisogna pur iniziare per creare creare aziende no?

  • Per iniziare a registrare i primi video vediamo l’occorrente
    Fotocamera Cellulare ( Orami l’80% delle fotocamere ha una risoluzione ottima )
  • Computer per editare e caricare i video su Youtube o dove volete voi ( Sappiamo che il pc costa più di 100 euro, ma diamo per scontato che voi ne siate già in possesso )
  • Una Idea di cui parlare, sembra facile fare video, ma essere davanti ad una videocamera e parlare ininterrottamente per 10 minuti non è affatto facile, anzi bisogna studiare una linea da mantenere durante i vari video per non far mai annoiare chi guarda.
    Pazienza: ci vuole una infinita pazienza per fare lo Youtuber, soprattutto nei primi mesi dove gli sforzi saranno enormi e le entrate veramente irrisorie, questo forse sarà il problema più grosso che riscontreremo una volta partiti, dove tra mille domande sicuramente spunterà anche quella ma chi me lo fa fare?

Magliette Personalizzate:

Fare le magliette personalizzate sicuramente non è facile, ma se siamo dotati di una buona fantasia e di una ottima manualità sicuramente potremo dare vita ad un ottimo business con un basso costo di partenza, cosi da vedere se la gente si affeziona al nostro prodotto, sicuramente una delle attività più comuni in partenza con un piccolo budget a livello amatoriale, ma sicuramente se il prodotto vale nessuno ci vieta di evolverci, ma per ora possiamo benissimo creare piccole aziende per investire il giusto ed evitare dissanguamenti di denaro.

Gli occorrenti non sono moltissimi, e comunque con un costo non troppo altro.

Stampante a getto d’inchiostro: Ormai possiamo trovarne di tutti i prezzi, e probabilmente quella che avete a casa fa al caso vostro.
Magliette bianche: Potete comprarle sia al mercato che in un centro sportivo che vende magliette in cotone, possibilmente compratele bianche e testate piccole porzioni di disegni, cosi da fare un pò di esperienza.
Carta Transfer: Servirà per stampare i nostri disegni o le scritte che vogliamo poi trasferire sulla maglietta, possiamo trovarla di qualsiasi prezzo e quantità.
Ferro da Stiro: Serve a scaldare la carta transfer e fare in modo che rimanga attaccato al tessuto dopo essere stato scaldato, mi raccomando che non sia un ferro da stiro a vapore.
Etichette personalizzate: Potete trovarle su questo sito, servono a marchiare le magliette per farle riconoscere una volta indossate, facili da mettere e facili da togliere in caso di errore o di un altra scelta.

Creare un sito Web:

Possiamo creare un sito web spendendo veramente poco, ci sono Hosting condivisi che ci permettono di avere già Installato anche WordPress ( Come questo sito che stai leggendo ) con una spesa inferiore ai 15 euro/anno, possiamo creare un sito web generico e parlare di tutto o farlo specifico di una categoria, a voi sta la scelta, anche in base alle vostre capacità e conoscenze.
Per guadagnare esistono poi diversi modi, sia tramite i banner di Adsense che con altri metodi di affiliazione come ( Amazon o Wordfilla ), tutti metodi utili e legali per portare guadagno con il nostro lavoro. Sia chiaro, scordatevi di fare i numeri i primi mesi, come per lo Youtube ma anche per altri lavori in generale, i primi mesi servono per costruire la propria fan Base e poi di conseguenza arriveranno gli incassi tramite i banner e gli acquisti di prodotti consigliati.

Un computer dove usare WordPress o il Cms che avrete scelto
Un Hosting condiviso che vi permetta di creare il vostro sito
Un piano editoriale: Vi permetterà di avere le idee chiare sin da subito su cosa pubblicare e cosa no, scandendo tempi di pubblicazione e il target di utenti da seguire.
Una buona mano di grafica: A meno che scegliate di creare un sito come questo, cioè senza fronzoli e dritto al sodo, l’utente medio vuole la sua parte visiva come primo approccio al sito, cerca quindi di usare siti gratis di grafica come canva, che vi permettono di fare banner o piccole immagini personalizzate.

Non banalizzando la questione, crediamo che volendo con pochi euro possiamo aprire un piccolo business in cameretta, sicuramente poi dovremo investire se vogliamo continuare ad avere risultati, ma questo passaggio avverrà più avanti una volta che avremo dei dati da valutare e da decifra per capire dove e meglio investire o se e meglio lasciare perdere.

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This div height required for enabling the sticky sidebar
Ad Clicks :Ad Views : Ad Clicks :Ad Views : Ad Clicks :Ad Views : Ad Clicks :Ad Views : Ad Clicks :Ad Views : Ad Clicks :Ad Views : Ad Clicks :Ad Views :